Il Comprensorio di bonifica

Mappa del Consorzio

(è necessario aver installato Google Earth)

 

Limiti del comprensorio:

  • a est fiume Tagliamento;
  • a sud dal Mar Adriatico;
  • a ovest dalla laguna di Venezia, canale Fossetta, Fossalta di Piave centro, argine S. Marco fino a Zenson di Piave centro;
  • a nord dal confine fra la Regione Veneto e la Regione Friuli Venezia Giulia e il confine con il limitrofo Consorzio di Bonifica Piave, costituito dai perimetri esterni dei bacini Cirgogno e Piavon, giusta demarcazione fissata con provvedimento 7.7.1978 n. 7948 del Genio Civile e degli Ispettorati Provinciali dell’Agricoltura di Venezia e Treviso.

 

Comuni il cui territorio ricade in toto o in parte nel comprensorio di bonifica (mappa):

in provincia di Venezia

Annone Veneto, Caorle, Cavallino-Treporti, Ceggia, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Eraclea, Fossalta di Piave, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Jesolo, Meolo, Musile di Piave, Noventa di Piave, Portogruaro, Pramaggiore, Quarto d'Altino, San Donà di Piave, San Michele al Tagliamento, Santo Stino di Livenza, Teglio Veneto, Torre di Mosto, Venezia;

in provincia di Treviso

Cessalto, Chiarano, Gorgo al Monticano, Motta di Livenza, Oderzo, Salgareda, Zenson di Piave.

 

Superficie:

113.359 ettari, di cui 9.097 in provincia di Treviso e 104.262 in provincia di Venezia.

 

Bacini:

56, di cui 44 in sinistra Livenza e 12 in destra Livenza (mappa).

 

Impianti idrovori:

79 per una potenza complessiva di 28.000 kW e una portata sollevata di 421 m3/s.

 

Estensione della rete di canali:

1.460 km.

 

Arginature perimetrali

420 km.

 

Superfici ad allagamento certo senza azioni di pompaggio:

79.000 ettari di cui 56.000 situati a quota inferiore al livello del mare (mappa).