Notizie

Sergio Grego e Graziano Paulon relatori al convegno internazionale Heritage of Water


Presentazione di uno studio realizzato dal Dipartimento di Culture del progetto dell'Isituto Universitario di Architettura di Venezia


Riconoscere il paesaggio della bonifica per capirne le peculiarità territoriali. Con questo concetto il Direttore Generale Sergio Grego si è rivolto in particolare ai molti studenti che ieri 10 dicembre hanno affollato l'auditorium dell'Ex Cotonificio veneziano, sede di Santa Marta dello IUAV. "Alcuni di voi probabilmente vivono nel Veneto Orientale senza sapere che è un territorio artificiale come i Paesi Bassi e che in larga parte deve la sua esistenza al complesso di opere che arginano, regimano ed espellono le acque".

Il Direttore Generale dell'Associazione nazionale dei Consorzi, Massimo Gargano, ha invece puntato il dito contro le lentezze che la legge sul consumo di suolo sta incontrando nel suo iter parlamentare. Ha poi auspicato un protocollo di intesa con il mondo dell'Università, IUAV in primis, affinchè l'unione fra sapere accademico e operatività pratica dei consorzi possano fungere da volano per una nuova cultura del territorio incentrata sulla sostenibilità degli interventi.

Nella seconda sessione del convegno, il Direttore dell'Area Territoriale Agraria del Consorzio Graziano Paulon ha presentato il progetto di rinaturalizzazione del bacino di Valle Vecchia in comune di Caorle, scelto da una giuria internazionale insieme ad altri progetti dall'alta valenza ambientale. Nel corso della presentazione il Dott. Paulon ha, tra l'altro evidenziato come l'intervento in Valle Vecchia abbia costituito un punto di svolta nell'attività consortile in quanto per la prima volta si è operato anziché con il fine di recuperare terra a scopi agricoli, con quello di recuperare valore paesaggistico ed ambientale per l'area interessata.