Notizie

Nasce il primo Biodistretto veneto


Costituita l'associazione "Bio Venezia".

Sabato 5 novembre alle ore 10,00 presso il Municipio di Annone Veneto (Piazza Vittorio Veneto, 1) è stata costituita l’associazione Biodistretto della produzione e della comunità del biologico della Venezia centro-orientale, in breve “Bio Venezia”.

Dopo un percorso concertativo preliminare avviato nel 2015, la Venezia Orientale si presenta quindi a questo importante appuntamento per la creazione di un distretto sulla produzione biologica nell’area dell’entroterra della città di Metropolitana di Venezia: il Biodistretto, che avrà sede legale nel comune di Portogruaro e sede operativa nel comune di Annone Veneto, si occuperà della tutela e valorizzazione della natura, del paesaggio e dell’agricoltura.

Al Biodistretto parteciperanno, oltre agli Enti che hanno assunto il ruolo di “promotori” e che hanno coordinato tra il 2015 e il 2016 le attività costitutive preliminari, enti pubblici e privati, operatori biologici iscritti all’elenco regionale in forma singola o associata, associazioni di promozione del biologico, Consorzi di Tutela, enti di ricerca e tecnici, esperti, operatori del settore dell’accoglienza e del commercio, gruppi di acquisito solidale (GAS) e fornitori di servizi.

Potranno inoltre essere tesserati come sostenitori del Biodistretto tutte le persone fisiche, enti pubblici o privati che intendono collaborare con l’associazione offrendo ad essa il proprio contributo a sostegno degli scopi istituzionali.
Il Biodistretto sarà coordinato da un’Assemblea generale dei soci, un Consiglio Direttivo e un Presidente, con la supervisione di un Revisore Contabile. Nella seduta costitutiva avverrà anche la prima nomina degli organi associativi, che successivamente si riuniranno per la formulazione dei primi indirizzi strategici dell’attività associativa.

La Venezia Orientale rappresenta un’importante realtà di produzione biologica, con particolare riferimento alle produzioni vitivinicole, in particolare concentrata sui territori di Annone Veneto, Cessalto, Motta di Livenza, Portogruaro e Pramaggiore (Comuni con oltre 837 ettari di superficie destinata a produzioni bio) e circa 30 aziende interessate.

La proposta di Biodistretto era stata presentata pubblicamente agli operatori e alle istituzioni interessate mercoledì 19 ottobre alle ore 18,00 presso la sala del Centro Civico del Comune di Annone Veneto.