Notizie

TEMPESTA SUL VENETO ORIENTALE


Danni su tutto il comprensorio.

La violentissima tempesta che, con un fronte molto ampio, ha investito tutto l’alto Adriatico, ha lasciato la propria scia di danni anche sul Veneto Orientale.

Non è stata tanto la pioggia, che ha raggiunto al massimo i 10-20 millimetri, a creare disagi quanto le fortissime raffiche di vento che hanno superato i 110 km/h e abbattuto alberi, cartelli, linee elettriche e sollevato coperture e tegole, con particolare violenza e gravità lungo la fascia litoranea.

I tecnici del Consorzio, come purtroppo molti cittadini, sono in queste ore impegnati nella conta dei danni sul comprensorio che, ad una prima approssimativa stima, si attesterà ad almeno 200.000 Euro.

Per il momento si segnalano in particolare danni alle coperture degli impianti idrovori di Selvamaggiore e Bandoquerelle in comune di Concordia Sagittaria, Villa in Comune di Caorle, VI Bacino in comune di San Michele al Tagliamento, Cortellazzo in comune di Jesolo, Cittanova in comune di San Donà di Piave e Boccafossa in comune di Torre di Mosto.

Numerosi gli alberi caduti su tutto il territorio comprensoriale. Il personale del Consorzio sta ispezionando l’estesissima rete di canali per metterla in sicurezza nei casi i cui siano ostruiti gli alvei o i corpi arginali possano essere stati indeboliti dal sollevamento degli apparati radicali.

La violenza, le dimensioni e, bisogna aggiungere, il fatto che questi episodi stiano perdendo il carattere di eccezionalità, lasciano aperti tutti gli interrogativi riguardo la situazione climatica in atto e alle misure da intraprendere per poterla affrontare.