IBAN e pagamenti informatici

 

La presente sezione fa riferimento a quanto previsto dall’art.36 del D.Lgs. 33/2013. Si precisa che il Consorzio di Bonifica Veneto Orientale ha natura di Ente di diritto pubblico economico – ai sensi dell’art.59 del Regio Decreto 13 febbraio 1933, n.215, recante “Nuove norme per la bonifica integrale”, e dall’art.3 della Legge Regionale del Veneto 8 maggio 2009, n.12 recante “Nuove norme per la bonifica e la tutela del territorio”.

 

In generale i Consorzi di bonifica, pur essendo definiti espressamente dalla Legge (artt.862, quarto comma, cod. civ. e art.59, primo comma, del R.D. 13 febbraio 1933, n.215) persone giuridiche pubbliche, non rientrano nella Pubblica Amministrazione.  I criteri che hanno presieduto al riordino istituzionale dei Consorzi di bonifica valgono quali principi fondamentali della specifica materia, tra i quali è senz’altro da ricomprendere quello afferente la qualificazione dei Consorzi di bonifica come “… persone giuridiche pubbliche a carattere associativo che si amministrano per mezzo di propri organi i cui componenti sono scelti dai consorziati”.

 

Data la specifica natura giuridica, per i Consorzi di Bonifica  NON  trovano applicazione:

1)  la fatturazione elettronica, di cui all’art.25 del D.L. 66/2014 convertito con L. 89/2014;

2)  il reverse charge, di cui all’art.1, comma 629, lett. b) della L. 190/2014;

3)  lo split payment, di cui all’art.1, comma 629, lett. a) della L. 190/2014.

 

Per i pagamenti conseguenti a prestazioni rientranti nell’ambito di applicazione del Codice degli Appalti (D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.), il Consorzio è tenuto ad applicare quanto previsto in materia di verifica della regolarità contributiva e di tracciabilità dei flussi finanziari.

 

Occorre infine specificare che i Consorzi di Bonifica non sono ricompresi nell’elenco degli Enti tenuti all’osservanza delle norme sulla Tesoreria unica (cosiddetto settore della finanza pubblica allargata) previste nel Titolo V della Legge 5 agosto 1978, n. 468 e nella Legge 29 ottobre 1984, n.720.

 

Il Servizio di Tesoreria del Consorzio di bonifica Veneto Orientale viene svolto dalla Banca Monte dei Paschi di Siena – Agenzia di Portogruaro VE, presso la quale è attivo, dal 1° gennaio 2016, il seguente conto corrente di tesoreria, avente IBAN :   IT 71 I 01030 36241 000000 587018.